Esplora contenuti correlati

Parco Villa Letizia

Riqualificazione del Parco Villa Letizia

Il parco ha una superficie di circa 20.000 mq e rappresenta un polmone verde per la periferia est della città, ha una pregevole ambientazione naturalistica oltre che idonei spazi per attività collettive tanto da essere stato oggetto di eventi e manifestazioni sia a carattere di svago che a carattere culturale.
Restaurata agli inizi del Novecento, è stata successivamente adibita a condominio, abbandonata dopo il terremoto del 1980, e poi nuovamente restaurata con i fondi del Commissariato per la Ricostruzione.

Tra le specie arboree maggiormente diffuse nel parco, si possono notare albizzie, ippocastani, catalpe, ficus australiani e palme.

Nell’ambito del progetto di riqualificazione del Parco di Villa Letizia sono previste le seguenti tipologie di intervento:

  • Rifacimento delle pavimentazioni;
  • Ripristino dei cordoli, dei muretti e dei relativi rivestimenti;
  • Riqualificazione dei locali adibiti a spogliatoi ed uffici per il personale;
  • Riqualificazione dei servizi igienici ad uso del pubblico;
  • Ripristino impianto di irrigazione e revisione del sistema di captazione delle acque meteoriche;
  • Riqualificazione aree a verde con integrazione di siepi, interventi straordinari a carico di alberi di alto fusto ed integrazione con specie arboree ed arbustive,
  • Verifica/revisione del sistema di captazione delle acque meteoriche;
  • Revisione e integrazione degli arredi, apposizione di cartellonistica informativa sulle specie di pregio presenti, apposizione di segnaletica;
  • Verifica/adeguamento dell’impianto d’illuminazione interna al parco;
  • Ripristino/integrazione recinzioni;
  • Realizzazione dell’impianto di videosorveglianza.

Informazioni Progetto

CUP B69G20000000005
Data Chiusura (presunta)
Importo Lavori € 330.000,00
Spesa Sostenuta € 0,00
Programma Piano Strategico Città Metropolitana di Napoli
Fonte Finanziaria Bilancio Città Metropolitana di Napoli
Finanziatore Città Metropolitana di Napoli
Stato In corso
Condividi: