Esplora contenuti correlati

Riqualificazione dei percorsi pedonali

Percorsi pedonali tra la collina e il mare

L’intervento si articola nella riqualificazione di sei scale e/o percorsi pedonali della città.

Il progetto prevede la riqualificazione e rifunzionalizzazione delle zone di cerniera tra i quartieri del centro storico con la parte collinare della città attraverso la valorizzazione di scale, gradoni o di “sentieri urbani” recuperabili e destinabili a funzioni di passeggiate e trekking urbano.

I siti interessati dall’intervento, tracciati che in origine collegavano avamposti militari, aree agricole e insediamenti conventuali con il centro città, sono sei:

  • lo Scalone monumentale di Montesanto;
  • la Pedamentina di San Martino;
  • la Calata San Francesco;
  • la Salita Cacciottoli;
  • i Gradini del Petraio;
  • la Salita Moiariello.

L’obiettivo è quello di garantire la continuità tra le varie parti urbane e la connettività tra i percorsi “verticali” e le passeggiate in collina, a mezza costa e a livello del mare, nonchè il collegamento tra i percorsi e gli itinerari turistici, connettendo punti di interesse naturali, architettonici e monumentali.

Ad eccezione della Salita Moiariello, si tratta di percorsi pedonali connessi al Corso Vittorio Emanuele che in più punti intercetta i collegamenti “verticali” fra la parte bassa della città e la zona collinare.

I sei percorsi sono stati selezionati in quanto, per posizione e possibilità di fruizione di siti di interesse ambientale e monumentale caratteristiche, permettono la realizzazione di una “rete verde” fra i parchi comunali.

A monte e a valle ci sono i musei e i monumenti più importanti della città: il centro storico e il parco dei Quartieri Spagnoli collegano il parco Viviani e il parco dell’Ex Gasometro; lo Scalone di Montesanto e la Pedamentina collegano, attraversando il Corso Vittorio Emanuele, il centro storico e il parco dei Quartieri Spagnoli con la Certosa di San Martino e Castel Sant’Elmo; i gradini del Petraio permettono di raggiungere la Villa della Floridiana e l’annesso Museo del Duca di Martina attraversando il corso Vittorio Emanuele e Via Luigia Sanfelice.

Gli interventi, per i quali è in corso la procedura di affidamento, suddivisa in sei lotti, per l’esecuzione dei lavori, prevedono la realizzazione di una “green line” e/o l’inserimento di verde multifunzionale e di aree attrezzate per il tempo libero (zone per lettura, tavoli gioco, piccoli playground).

Informazioni Progetto

CUP B69J17000070001
Contributo € 7.832.780,32
Spesa Sostenuta € 98.942,02
Programma Piano Sviluppo e Coesione della Città di Napoli
Fonte Finanziaria Fondo Sviluppo e Coesione 2014 - 2020 (risorse nazionali)
Finanziatore Presidenza del Consiglio dei Ministri
Stato In corso

Gallery


Condividi: